piante da terrazzo con clima freddo
Feb 28 2019

Come scegliere le migliori piante per il balcone

Il balcone può diventare una vera oasi verde anche in città e trasformarsi in un angolo per il relax da godere ogni giorno, specie nella bella stagione. Ma come scegliere le piante ideali per il balcone? In questa guida definitiva scoprirete quali sono le specie migliori, quelle perfette per le varie stagioni, le sempreverdi e i consigli ad hoc per prendersene cura senza fatica.

Come scegliere le piante per il balcone?

Per meglio comprendere come scegliere le piante da terrazzo è necessario valutare, per esempio, le condizioni climatiche del luogo, ma anche lo spazio a disposizione e la manutenzione stessa dei vegetali. Vediamo nel dettaglio i parametri primari e imprescindibili nella scelta.

L’esposizione è fondamentale e necessaria da vagliare prima di scegliere e acquistare i diversi tipi di piante da terrazzo. Nello specifico, se il balcone è orientato verso Nord è bene prediligere piante e fiori che preferiscono l’ombra. In questo caso le specie ad hoc purtroppo non sono tantissime perché in generale i vegetali necessitano soprattutto della luce per crescere rigogliose e belle. Se invece il balcone è orientato verso Sud potrete scegliere tra un’infinità di piante che prediligono le zone soleggiate, ma anche tra quelle ideali per la penombra. Mentre per i terrazzi orientati a Ovest o ad Est sono perfette le specie da mezzombra: anche queste disponibili in tantissime varietà e dimensioni differenti. Non sottovalutate mai il vicinato, cioè fate caso alla presenza di costruzioni o alberi che possano creare ombra durante il giorno: le piante vanno scelte in base all’esposizione effettiva che il balcone stesso può assicurare durante le ore di luce, al di là dell’orientamento di cui abbiamo appena parlato.

Il clima

Prima di buttarsi sulla scelta dei tipi di piante da terrazzo ad hoc, è indispensabile soffermarsi alla valutazione del clima. Innanzitutto prendete in considerazione la possibilità di ritirarle durante l’inverno, se avete abbastanza spazio in casa, in alternativa pensate ad una serra e alla copertura mediante teli in tessuto apposito. Se invece non vi va di effettuare queste manovre, allora prediligete piante annuali e non sempreverdi, che dureranno giusto una sola stagione. Detto ciò, nelle zone con inverni rigidi e che hanno temperature che scendono sotto i 15 gradi è sempre meglio non lasciare all’esterno el piante, a meno che non siano resistenti e ben protette. Ci sono anche varietà che sono ideali per questo microclima e alcune che resistono anche sotto la neve come ad esempio l’Erica, molto diffusa infatti nel Nord Italia. Nelle regioni più miti con inverni decisamente meno rigidi la rosa di piante papabili è davvero molto ampia.

Lo spazio è un altro parametro necessario nella scelta ed sempre bene chiedere consigli per le piante da terrazzo al vostro vivaista di fiducia. Oltre alla metratura effettiva del vostro angolo verde, è bene comprendere che alcune piante crescono a dismisura e in poco tempo, altre necessitano di adeguato spazio per vivere al meglio, altre ancora è meglio abbiano vicino altre specie che gli garantiscano una maggiore ombra, ecc. fate per esempio un piccolo schema con tanto di misure e recatevi al vivaio con questo: sarà molto più semplice portare a casa le specie giuste. Se avete ancora dubbi sulle piante da terrazzo e su quali scegliere proseguite la lettura.

Piante da terrazzo sempreverdi o stagionali?

Vi troverete tantissime specie a disposizione per ricreare un angolo verde bello, rasserenante e confortevole sul vostro balcone e potrete selezionarle tra sempreverdi o stagionali. Queste due grandi famiglie contraddistinguono al durata della vita delle varie piantine, di conseguenza queste avranno una manutenzione e delle esigenze differenti. Vediamo nello specifico le loro peculiari diversità per aiutarvi ancor di più nella scelta.

Piante stagionali

Le specie stagionali, o annuali, sono esemplari che compiono il loro ciclo vitale in un anno appunto, o in una sola stagione, massimo due. Le loro foglie, radici e fusti muoiono e restano intatti e vivi solo i semi che, molto spesso, sono resistenti anche al freddo intenso, ma ciò non garantisce la nascita di altri germogli. Le piante stagionali comprendono gran parte delle specie erbacee, dei fiori selvatici e di quelli coltivati da giardino e terrazzo, oltre alle verdure e ad alcune aromatiche. Tra le piante estive da terrazzo ricordiamo le Petunie che comprende almeno 40 varietà e la Portulaca che è una succulenta tappezzante e disponibile in differenti varianti di colore. Queste sono tra le specie più amate degli ultimi anni ma non dimentichiamo anche le piante da terrazzo primaverili più scelte: la Primula, i Tulipani e le Violette, tutte ideali anche per chi ha poco spazio. Tra le piante autunnali da terrazzo, che regalano una macchia verde gradevole ricordiamo i Ciclamini, le Violette, la Pervinca ma anche i Cavoli ornamentali, scenografici e belli da vedere. Per non rinunciare alle piante da terrazzo d’inverno vi consigliamo di piantare l’Erica, i Crisantemi e la Gaultheria procumbens con fiori piccoli e simili a campanule rosse.

Piante sempreverdi

Le piante da balcone per tutto l’anno, dette anche piante perenni o sempreverdi, sono molte e garantiscono un angolo verde sempre rigoglioso e scenografico ad ogni stagione. Queste specie infatti hanno strutture vegetative che resistono e vivono diversi anni, molte restano a riposo nelle stagioni più fredde senza produrre foglie o fiori, altre invece restano fuori dal terreno con i loro arbusti e steli. Le sempreverdi hanno appunto un continuo ricambio di foglie, mentre le decidue le perdono durante i mesi invernali. Tra le piante sempreverdi da esterno ricordiamo il Pino Mugo di varietà Gnom, perfetto anche in vaso e molto scenografico e il Ginepro Nano altrettanto bello e facile da coltivare anche in balcone. Amatissimo e considerato una delle piante da balcone più resistenti al freddo è l’Acero Giapponese, dalla caratteristica forma ad alberello con fogliame rossastro. e la Nandina, molto più piccola delle altre specie citate ma altrettanto bella e semplice da coltivare. Infine non trascuriamo il Rosmarino, utile in cucina e re delle piante da terrazzo perenni aromatiche come pure l’Alloro, mentre la Lavanda, l’Erba Cipollina e il Dragoncello sono si perenni, ma non sempreverdi. Tra le piante da terrazzo resistenti e sempreverdi non manca il Qumquat, che fruttifica anche diverse volte all’anno e i suoi particolari frutti, i mandarini cinesi, sono utili per conserve, marmellate e torte deliziose.

Cura delle piante da terrazzo

Per ricreare un balcone fiorito, rigoglioso e bello è ovviamente necessario scegliere piante adeguate al tempo che vi sentite di dedicargli. Cioè se avete il pollice verde e riuscirete ad essere in casa spesso potrete azzardare a vegetali un po’ più desiderosi di cure. Mentre se siete alle prime armi, o siete spesso fuori casa, meglio piante da terrazzo facili da curare. Tra queste le migliori per antonomasia sono le succulente, alcune sono anche molto piccole e creano scenografie eccellenti anche sui piccoli balconi. Queste necessitano anche di annaffiature sporadiche e stanno bene anche nei luoghi molto freddi, ma è sempre meglio ripararle sotto ad una tettoia. Anche la Salvia è degna di nota e utile in cucina, predilige le zone mediamente soleggiate e resiste anche alle temperature molto basse. Tra le piante da terrazzo che con poca acqua vivono benissimo ci sono non solo quelle grasse come pure l’Aloe Vera, l’Agave e i cactus, ma pure il già citato Alloro, il Glicine, ideale per chi ha un po’ di spazio e ama i rampicanti e la Dracena o tronchetto della felicità. Se invece volete un balcone molto scenografico e colorato allora dovrete prediligere le specie che vi garantiscono fioriture ricche e rigogliose. Tra le piante decorative da terrazzo più spettacolari e non particolarmente difficili da mantenere ci sono: il Bambù, la Weigelia nana e il già citato Acero Giapponese, il Garofano nano, la Passiflora, cioè il fiore della passione, il Gelsomino, l’Ortensia, le Margherite e gli intramontabili Gerani, oltre ai Nasturzi che sono anche commestibili. Come potare invece le piante da terrazzo? Sicuramente in inverno andranno cimate quelle perenni, in modo tale da garantire una ricca fioritura nelle stagioni a venire e mantenere una forma adeguata. Le piante con fiori invece spesso si regolano da sole, ma per essere certi è bene informarsi specie per specie e sempre ricorrendo ai consigli del vostro vivaista di fiducia.

Share Post